XIV Spot School Award e Giffoni Hub insieme per i giovani

Inventore di sogni, spacciatore d’illusioni, “seduttore virale”, checché se ne dica il pubblicitario ha una sola certezza: quando metterà la matita sul foglio dovrà tirare fuori un’idea abbastanza solida da reggere il mercato, da accattivare, da catturare l’attenzione del pubblico in modo quasi iptonico, dovrà riuscire a spaccare il muro dell’indifferenza che, ogni giorno, ci fa passare dritto davanti ad un cartellone pubblicitario o cambiare canale alla tv durante una reclame.