02 Dic Giffoni Crowdfunding – Analisi e futuro della piattaforma di Giffoni Innovation Hub

La carenza di posti occupazionali oggi costituisce la spinta determinante per i giovani che decidono di dare avvio a progetti artistici e culturali scommettendo esclusivamente sulle proprie creatività. I vantaggi connessi a questo tipo di scelta sono molteplici e legati soprattutto ai benefit derivanti da un tipo di lavoro indipendente; ma come si coprono le spese da sostenere all’inizio? Accade spesso, infatti, che non tutti predispongano inizialmente di un budget sufficiente a coprire interamente i costi legati alla realizzazione del proprio sogno.
Se non si ha voglia di affidarsi alle lungaggini burocratiche e alle severe condizioni dei prestiti bancari, la risposta è semplice: basta rivolgersi alla CROWD!

Il crowdfunding è una forma di finanziamento sdoganata dagli Stati Uniti che ha preso piede nel nostro Paese da tempo relativamente breve (poco più di un decennio) e che ha antiche radici: gli “Irish Loan Fund” furono ispirati dallo scrittore Jonathan Swift tra il XVIII e il XIX secolo, e il piedistallo e l’installazione della Statua della Libertà furono permessi dalla “call ottocentesca” di Joseph Pulitzer dalle pagine di “The World”.

Il cosiddetto “microfinanziamento dal basso” costituisce dunque una modalità di finanziamento alternativa, consentendo la realizzazione di progetti che nel corso della campagna di raccolta fondi hanno anche la possibilità di godere di una incisiva pubblicizzazione, facendo sì inoltre che il progettista stringa un rapporto diretto con chi ha deciso di contribuire alla sua idea. Tra le altre prerogative, c’è la possibilità di contribuire alla produzione e commercializzazione di prodotti di nicchia o altamente innovativi, testando direttamente la validità del prodotto di fronte alle esigenze del popolo del web, puntando dapprima sul buon cuore degli early adopters.

Giffoni Crowdfunding è la piattaforma di Giffoni Innovation Hub dedicata esclusivamente ai progetti artistici e culturali. I servizi che la piattaforma offre sono molteplici e tutti strettamente connessi alla storia e alla forza incontrastata del brand Giffoni, internazionalmente riconosciuto e caratterizzato da un amplissimo network di relazioni, media e partner. Tutti i progetti godono di una visibilità senza pari, avendo la possibilità di essere presentati durante il Crowdfunding Day, in occasione del Giffoni Film Festival, basta pensare al prestigio in termini di hype  di cui può facilmente godere un’opera prima cinematografica, in un contesto patinato in cui orbitano registi e attori di fama internazionale. Una promozione che copre essenzialmente un target composto da giovani millennials, creativi e ragazzi.

Finora Giffoni Crowdfunding ha puntato principalmente su giovani proponenti, ragazzi talentuosi e bisognosi di esprimere la propria sconfinata creatività attraverso il cinema (sotto forma di web series e cortometraggi), la fotografia, la pittura, la scrittura, incrociando a volte scottanti temi che interessano l’attualità. Riguardo a quest’ultimo punto, basta pensare al progetto cinematografico “I terremotati” e alla mostra fotografica dedicata alle donne “Her”.

Ogni progetto è stato abbracciato da Giffoni con passione e dedizione, mostrando particolare attenzione per le singole storie umane, fatte di sogni e sacrifici, che stanno dietro ai progetti e per la loro significatività in termini di utilità sociale e culturale. L’approccio di Giffoni Crowdfunding nei confronti dei progettisti che intendono affidarsi alla piattaforma, è anche di tipo formativo, attraverso la propria consulenza: molti credono che basti possedere un’idea vincente per raggiungere, senza particolari sforzi, il proprio obiettivo economico. In realtà, occorre un impegno costante che miri a offrire visibilità e promozione, e che porti alla definizione di una community fidelizzata in grado di garantire un determinato numero di donazioni.

Il futuro prossimo di Giffoni Crowdfunding è costellato dunque di progetti ai quali verrà offerta una serie di servizi tra cui comunicazione, promozione e vendita. In particolare, tramite l’offerta white label, ci sarà la possibilità di rendere il procedimento di raccolta fondi molto più immediato, consentendo ai backers di donare in maniera semplice e diretta sul sito personalizzato interamente dedicato all’ idea da immettere sul mercato.
Ulteriori informazioni su www.giffonicrowdfunding.com