18 Lug Giffoni Innovation Hub, centocinquanta laboratori per una Cittadella “digitale”

Un “digital village” alla Cittadella del Cinema per immergersi in avventure di realtà aumentata, realtà virtuale, coding, digital education, game programming, digital learning, digital education, arte digitale e robotica. Arrivano oggi al Giffoni Experience 2015 i Digital Labs. Centocinquanta laboratori all’insegna dell’innovazione e del digitale organizzati fino al 26 luglio dal Giffoni Innovation Hub, acceleratore di idee e startup, a Giffoni Valle Piana, per la rassegna Next Generation.

Tutte le attività saranno gratuite (con prenotazione all’infopoint in Cittadella), rivolte ai giurati e al pubblico della manifestazione, e rigorosamente “made in Campania” perché promosse da aziende campane, leader nel settore innovativo, provenienti dalle province di Salerno, Benevento e Napoli: Asus Italia, SpinVector, Tinkidoo, CoderDojo Salerno, Mangatar, FabLab Napoli, Trotec, Tooly, Sintesi Sud. Da “Learning through play”, powered by Tinkidoo, che insegna ai bimbi dai 3 anni in su a trasformare l’iPad in un compagno di giochi fisico, a “Coderdojo”, powered by Coderdojo Salerno & Digital Champions Campania in collaborazione con l’Isis Lab dell’Unisa, per insegnare la programmazione informatica ai più piccoli. Dal “Videogames Lab”, promosso da Mangatar, laboratorio pratico per spiegare ai bambini i “dietro le quinte” del mondo dei videogiochi, a “Make in Giffoni” by FabLab Napoli, una vera e propria officina artigianale digitale con l’accesso a macchinari e strumentazioni per la stampa 3D di ultima generazione, fino a “Immersive experience” e “Life size Games” tra videogiochi a grandezza naturale e ambienti immersivi in realtà virtuale e aumentata organizzati da SpinVector, in collaborazione con l’Isis Lab dell’Unisa. Con un workshop tra “prosa e cinguettii”, il 23 luglio, grazie a Twletteratura, la community web che propone il social reading, la lettura di un classico della letteratura mondiale attraverso i social network.