12 Dic In provincia di Salerno inaugurato il primo Digital Open Space

Il 27 novembre scorso è stato inaugurato presso l’IC Picentia di Pontecagnano Faiano, il Digital Open Space, uno spazio laboratoriale con stampanti 3 D, plotter, computer, kit lego e piccoli robot (cubetto, Cozmo), destinato alla creazione di Smart Toys e non solo. Frutto del felice incontro tra il Giffoni Innovation Hub, l’Istituto comprensivo Picentia di Pontecagnano Faiano, il Comune di Pontecagnano – che ha realizzato i lavori in muratura necessari alla creazione di un ambiente contiguo ma separato dalla scuola -, e l’Associazione Avalon, il DOS costituisce la prova tangibile dei risultati del cosiddetto “capitale sociale”, cioè di quel bene immateriale ma eccezionalmente prezioso che consiste nell’instaurare relazioni di fiducia, collaborazione, reciprocità tra attori a diverso titolo impegnati nel sociale.

L’innovazione, infatti, comporta l’acquisizione di un know how, spesso fortemente specialistico, che non sempre gli enti preposti allo sviluppo sociale economico e culturale di un territorio posseggono. I finanziamenti da soli non bastano: solo un lavoro di squadra poteva consentire la realizzazione di un progetto a prima vista ambizioso come quello di creare ex novo, presso la scuola, un laboratorio digitale aperto al territorio. La scuola, riappropriandosi del suo ruolo di propulsore di sperimentazione, innovazione e ricerca, ha individuato le nuove frontiere della didattica digitale, e ha sfruttato la sua esperienza nell’attingere ai finanziamenti ministeriali attraverso un progetto credibile e ben formulato; il team del Giffoni Innovation Hub ha messo a disposizione dell’Istituto le sue competenze nella innovazione digitale, le sue conoscenze e la sua esperienza nella creatività giovanile, intravedendo le potenzialità del progetto per i giovani e futuri artisti, imprenditori, professionisti. Il Comune, lungimirante, ha investito materialmente nella creazione dello spazio; l’associazione di Pontecagnano Avalon, in cui molteplici professionalità letterarie ma anche tecnico scientifiche operano a favore della lettura animata e della scrittura creativa, ha raccolto l’invito consentendo a formare i suoi membri, e a far vivere concretamente il DOS assicurandone l’apertura al territorio.

E un anno dopo l’approvazione del progetto presentato al MIUR, nell’ambito del Piano nazionale per la scuola digitale, il DOS è diventato una realtà…E questo è solo l’inizio, perché se è vero che “l’offerta” crea “la domanda”, la vita, la sostenibilità di questo spazio, da ampliare, arricchire, da sfruttare per imparare giocando, per trascorrere momenti utili e divertenti con i propri figli, per creare prototipi, per scoprire una vocazione, tutto questo è un obiettivo raggiungibile cui stanno già collaborando anche aziende specializzate, privati, imprenditori, associazioni di categoria…

Morale: se i rapporti tra enti e cittadini fossero sempre improntati alla fiducia e alla collaborazione per la realizzazione di progetti condivisi che guardano ad un futuro sostenibile, la crescita socio economica e culturale di Pontecagnano, di Salerno e di tutto il sud non sarebbe una pia illusione, ma una realtà tangibile e a portata di mano.
Grazie al team del Giffoni Innovation Hub e… avanti tutta!

Ginevra de Majo (Dirigente dell’IC Picentia di Pontecagnano Faiano)