19th Ave New York, NY 95822, USA

Giffoni Dream Team, “l’Experience” dei talenti under30 di Giffoni Innovation Hub

Chi sono i protagonisti di questa settima edizione di Next Generation? Conosciamoli

 

Arrivati al giro di boa di questa settima edizione di Next Generation i 18 under 30 del Giffoni Dream Team iniziano a collezionare le prime forti emozioni di questa esperienza. Undici giorni insieme, a stretto contatto, divisi in tre team alle prese con i progetti Eni, Sammontana e Deloitte, imparando a gestire tempi, creare contenuti e a far propri gli insegnamenti dei tutor ma anche dei mentor che si sono succeduti fino ad oggi.

Ma come stanno vivendo e cosa sta dando ai dreamers questa esperienza unica?

Lucrezia Bertini – 21 anni – Pisa

Ho deciso di partecipare al Dream Team perché mi piace l’idea che a trovare le soluzioni per il futuro siano i giovani, ovvero gli stessi protagonisti del futuro. Questa esperienza mi sta aiutando molto a capire come lavorare con le persone. Ho da sempre la tendenza a lavorare da sola, a caricarmi di tutto il lavoro da fare. Qui invece mi sono sentita spinta ad imparare ad ascoltare gli altri, a capire come lavorano, soprattutto ragazzi così diversi da me. È un’esperienza unica, che mi sta dando davvero l’opportunità di mettere in pratica quello che ho studiato e che l’Università italiana non ha mai fatto. Spero diventi un valore aggiunto sia per il mio percorso personale che per il mio curriculum lavorativo.

Elvira Leveque – 24 anni – Napoli

Ho una personalità abbastanza timida, non mi piace molto stare al centro dell’attenzione mentre qui a Giffoni ognuno di noi ha il suo momento di attenzione. È un’opportunità anche per parlare davanti ad un pubblico di un certo livello. Mi sto sciogliendo molto sotto questo punto di vista. Ho capito di avere le capacità di farlo. Il Dream Team è un’esperienza molto concentrata e immersiva. Quello che mi aspetto è di uscire da questa esperienza molto più sicura di me per affrontare il mondo del lavoro nel modo migliore.

Annachiara Binetti – 25 anni – Terlizzi 

Mi sto interfacciando con tanti esperti di settori che mi affascinano da sempre. Giffoni è un ambiente che riesce ad unire la bellezza e la magia del cinema ad mondo dell’imprenditoria e dell’innovazione in modo unico. Ogni giorno c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare. Sin dal primo giorno ho apprezzato la professionalità. Di tutti, non solo dei tutor ma anche dei miei compagni, ognuno con una propria caratteristica. Sarà un’esperienza fondamentale per raggiungere i due obiettivi che mi sono prefissata: lavorare in televisione, avendo un mio programma, e insegnare ai più piccoli temi importanti come quello della sostenibilità che stiamo affrontando qui a Giffoni.

Dominique Parlato – 28 anni – Sorrento

Sono una persona molto competitiva, mi piacciono le sfide. Quando ho avuto la possibilità di entrare nel Giffoni Dream Team ho scelto di cogliere al volo l’occasione. Avevo bisogno di cambiare, di esprimere al meglio il mio lato creativo. Giffoni era il posto giusto dove cercare quel cambiamento. Sto imparando tanto dagli incontri, le mentorship, che ci hanno aiutato anche a dare una spinta maggiore ai nostri progetti. L’incontro con Jacopo Mele è stato particolarmente emozionante. La mentalità col quale affronta i problemi quotidiani, mi ha affascinato. Sono una persona che cambia idea spesso. Venire qui a Giffoni e lavorare con l’Hub penso possa aiutarmi ad incanalarmi finalmente in un percorso ben definito, arricchendomi e dandomi la giusta carica per stravolgere la mia vita.

Marco Cucci – 20 anni – Meda (Monza) 

Concentrare un lavoro del genere con tanti partner di rilievo in soli 10 giorni sprigiona una grande energia. La grande sfida di questi giorni è stata quella di saper scegliere cosa produrre e cosa no, utilizzando il tempo che avevamo a disposizione. Giffoni è stata una scelta pensata. Amo mescolarmi con altre culture, fare esperienze in luoghi diversi dal mio. Non a caso da settembre inizierò il mio percorso alla Apple Academy di Napoli, in un processo tendenzialmente inverso al solito, che mi porterà dal Nord al Sud.

Aida Picone – 26 anni – Sciacca (Agrigento)

Vengo a Giffoni, come giurata, da oramai 5 anni, sin da “Into the Magic”. Quest’anno ho deciso di testarmi con un altro aspetto di Giffoni, in un gruppo come il Dream Team che, come speravo, mi sta dando quel qualcosa in più che mi potrà permettere di uscire di qui sapendo di aver messo un altro tassello nella creazione della mia identità personale. Non siamo abituati dall’Università italiana a lavorare in questo modo, mentre qui ho scoperto tanti aspetti che ignoravo. La collaborazione innanzitutto, la capacità di ascoltare, l’imparare a lavorare con gli altri e non più da sola. Soprattutto ad avere fiducia in un team di persone che conosco da poco ma che sto imparando ad apprezzare per la passione in comune verso la comunicazione, il cinema e tanto altro. Vedere le testimonianze di persone che ce l’hanno fatta, che hanno raggiunto il loro obiettivo e riconoscersi in loro, ti aiuta a pensare che puoi farcela anche tu, abbandonando quella paura che ti ripete incessantemente “non te lo meriti”.

Privacy Preferences
Quando visiti il nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.