Le reali sfide dell’innovazione digitale nel Mezzogiorno

Probabilmente c’è da farsi chiamare matti se si vuole scommettere sulle opportunità occupazionali nei settori dell’innovazione, della tecnologia e del digitale partendo da un piccolo comune di provincia della Campania, Giffoni Valle Piana, un paesino che supera di poco i dodicimila abitanti. Noi crediamo sia da lucidi visionari.

C’è una premessa: la storia della lotta allo stallo economico del Sud è costellata di frasi (e promesse) abusate. Espressioni come “sviluppo del Mezzogiorno” o “crescita del Meridione” accompagnano chi è cresciuto al Sud fin dalla nascita. Sfido qualsiasi studente campano che abbia partecipato a convegni, presentazioni, eventi a sostenere di non aver sentito fino allo sfinimento uscite del genere. Nulla da obiettare sui contenuti in sé, il punto è che si tratta spesso di frasi che ne sono quasi vuote. E con il vuoto, al Sud, si fa i conti prestissimo.

I “vuoti” sociali e lavorativi (mai culturali) si impara a riconoscerli in fretta e non è certo un male. Saper vedere quel che manca è una risorsa. Le assenze, quando realmente percepite, suggeriscono prospettive di intervento. O meglio, suggeriscono immaginazione e, perché no, desideri. A questo proposito voglio citare un estratto di un interessante articolo firmato da Giovanni Arata su Che Futuro!: “A volte – scrive Arata – le cose più difficili da vedere sono quelle davanti ai nostri occhi. Prendete la mancanza di professionisti digitali per esempio: da una parte mancano candidati qualificati per tanti posti digitali – data scientist, tecnici per la robotica, progettisti di interazione; dall’altra giovani senza lavoro e comparti che faticano a innovare“.

Ecco, le cose più difficili da vedere sono quelle davanti ai nostri occhi. È azzardato guardare al Sud come a una sorta di “foglio bianco” su cui disegnare da zero le coordinate professionali richieste ai giovani dai mercati emergenti? Giffoni Innovation Hub è sempre più convinto che il Sud sia il laboratorio ideale per valorizzare la creatività innovativa delle nuove generazioni. E non è il solo a pensarla così. Apple si lancia nella stessa avventura con la sua scommessa di aprire proprio a Napoli – lontano dalle più rassicuranti latitudini settentrionali del 2.0 – il primo centro di Sviluppo App iOs d’Europa. Non in un posto qualunque ma a San Giovanni a Teduccio, periferia est di Napoli, che di “quei vuoti” se ne intende.

Il deserto lasciato dalle industrie potrebbe trasformarsi in fertile fabbrica di professionisti digitali. Roba da visionari, forse, ma è un fatto che ci sia una sola visione da Cupertino a Giffoni. Spazi da colmare ne riconosciamo tanti. Vorremmo dotarli di porte spalancate sulle nuove frontiere del lavoro che non contano numeri irrilevanti. Citando ancora Arata: “I dati UE raccontano di circa 900000 posizioni digitali vacanti in Europa tra 2016 e 2020, e Confindustria porta la stima fino a quota 1,5 milioni. Mentre i dati di Unioncamere/Ministero del Lavoro documentano la presenza, in Italia e oggi, di 76000 posti che restano vuoti per mancanza di candidati qualificati”.

La Campania, prima regione italiana ad avere un assessorato alle startup, all’innovazione e all’internazionalizzazione, sta facendo la sua parte, creando opportunità per i giovani e offrendo occasioni di formazione, di networking, di incontri e scambi di conoscenze. Giffoni Innovation Hub lavora sulla stessa linea per dare vita a una community di giovani talenti dell’innovazione digitale, capaci di misurarsi con progetti per il mercato delle industrie culturali e creative. Mercato che in Europa genera un fatturato di 540 miliardi di euro con più di 7 milioni di posti di lavoro. In questo scenario nel 2015 abbiamo dato il via al primo Giffoni Dream Team, community di ragazzi dai 18 ai 26 anni pronti ad affrontare le sfide dei mercati digitali.

Adesso cerchiamo i talenti del 2016, le selezioni sono aperte con un criterio tra gli altri: accettiamo i visionari. Chi è con noi?

Luca Tesauro
Founder & CEO Giffoni Innovation Hub

No Comments

Post A Comment