Eni

A Giffoni, Eni è stata presente a 360 gradi. Con i Digital Labs, ad esempio, creati per i ragazzi +6, +10 e +13, attraverso il quale si inizieranno a dare anche ai più piccoli delle nozioni su varie tematiche legate all’energia, alla salvaguardia dell’ambiente e alla sostenibilità.

Le attività umane sono arrivate a emettere 33 miliardi di tonnellate di CO2 all’anno e il trend, anche tenendo conto delle politiche ambientali in vigore e delle riforme annunciate, è previsto ancora in rialzo.

Sarà necessario ridurre le emissioni di gas serra di oltre 30 miliardi di tonnellate nell’arco dei prossimi 30 anni e pertanto sarà richiesto ai governi e all’industria un impegno molto importante per la decarbonizzazione, che potrà essere realizzabile solo grazie al contributo determinante dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione.

In questo contesto appare sempre più cruciale la necessità di formare e sensibilizzare gli individui su questi delicati temi, partendo già dai giovani studenti e sin dai primi anni di scuola.

È proprio in quest’ottica che s’inserisce la partnership tra Giffoni Innovation Hub ed ENI, azienda leader internazionale nel settore dell’energia e main parner del Giffoni Film Festival 50Plus.

Ai talenti del Dream Team di Eni si è richiesto pertanto la realizzazione delle pillole video, incentrate sul tema complessivo della decarbonizzazione, da pubblicare sul sito eniscuola.net e da utilizzare per i percorsi formativi Eni presso le scuole.

Molto importante è far capire i numeri degli impatti sull’ambiente (quanta CO2 produciamo singolarmente, come paese, l’Europa, ecc.) e dare un “peso” a quello che il singolo può fare e come può contribuire positivamente. Ma anche cosa possiamo
ottenere attraverso il forestry e la CCUS (Carbon dioxide Capture & Utilization or Storage).

Durante l’incontro, momento di confronto fra le aziende e i giovani,  Antonio Maglio – Responsabile  dell’Human Knowledge Program di Joule ha parlato anche di Human Knowledge Lab (HK Lab), un percorso di pre-incubazione itinerante e tematico, attivato a maggio di quest’anno, dedicato ad aspiranti imprenditrici e imprenditori. 

Il progetto ha visto il Dream Team Eni scrivere 4 pillole a misura di web per raccontare i temi della sostenibilità. Nella prima pillola si sono concentrati sulla Net Zero Emission, nella seconda hanno dato consigli pratici di sostenibilità adatti a grandi e piccini; nella terza hanno scritto sui temi della decarbonizzazione. La quarta e ultima pillola è forse stata quella più creativa. Hanno raccontato una realtà distopica di cosa potrebbe accadere se non si fa qualcosa per frenare il cambiamento climatico.

Privacy Preferences
Quando visiti il nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.