PROGETTO ATTIV-AREE

Questo percorso sperimenta come una comunità possa riscoprirsi, proprio come è accaduto a Giffoni. (Sergio Urbani, F. Cariplo)

Giffoni, da sud virtuoso, diventa un modello ispirante per tutti quei paesini lombardi periferici costretti a subire spopolamento e fuga dei giovani, nonostante scenari paesaggistici straordinari, un vasto patrimonio culturale e radicate produzioni di pregio.

Investire sui giovani significa investire sul futuro del proprio territorio: Giffoni Experience e Fondazione Cariplo sono uniti dalla stessa mission che nell’ambito del programma “Attiv-Aree” ha promosso questa partnership con la finalità di offrire ai giovani abitanti delle aree interne possibilità e occasioni di crescita realizzate sul territorio in cui vivono.

Molti ragazzi di queste aree oggi sono a un bivio: tra l’andare e il restare.

I territori devono iniziare ad ascoltarli, solo così è possibile scoprire che hanno competenze e passioni che possono essere messe a frutto in collaborazione con le scuole.

Giffoni ha portato in luoghi come Val Trompia, Val Sabbia e Oltepò Pavese la sua esperienza, l’attivazione di una sorta di scuola di cinema itinerante che ha coinvolto i giovani locali in prima persona, impegnandoli direttamente nella scoperta e valorizzazione dei propri territori.

Vogliamo creare un’opportunità simile a quella offerta a Giffoni con interventi destinati al patrimonio culturale e naturale. L’elemento forte in comune con il Festival sono i ragazzi. (Valeria Garibaldi, Area Ambiente Fondazione Cariplo)